Il percorso del progetto

Il progetto Inter-irrsae nasce nel 1993 con l'intento di creare un terreno di confronto fra le varie esperienze dei 13 Istituti ad esso aderenti. Il progetto offre un'occasione per effettuare una ricerca comune sull'educazione ambientale per individuare metodologie e strumenti didattici utili alle scuole.

Le ragioni
Gli obiettivi
Le idee condivise
La cronistoria
Le prospettive
I prodotti

Mentre il progetto si è concluso, il sito "Ambiente" resta attivo con la collaborazione tra
IRRE Toscana e IRRE Marche.

 


 

Le Ragioni

La questione ambientale ha caratterizzato questo scorcio di secolo coinvolgendo anche la scuola con varie esperienze significative anche se sporadiche. Si sente la necessità di formare dei futuri cittadini che siano coscienti della complessità dei problemi e capaci di attuare delle scelte responsabili nei confronti dell'ambiente. L'Educazione Ambientale diventa perciò un punto centrale del processo formativo coinvolgendo strutture, contenuti e metodi. Nel 1974 nascono gli IRRSAE, Istituti Regionali di Ricerca, Sperimentazione e Aggiornamento Educativi.

Alcuni di essi assumono la tematica ambientale tra le loro attività anche se con tempi e connotazioni diverse a seconda delle realtà regionali.

Nasce anche la necessità di un coordinamento tra i vari istituti per dare più forza agli interventi e per un confronto sui modelli elaborati. Nel 1993 nasce un progetto comune "Gli IRRSAE per l'ambiente" a cui aderiscono 13 IRRSAE.

 ritorna all'indice delgli argomenti

 

  

 

 


  

Gli obiettivi

Il Progetto "Gli IRRSAE per l'ambiente" si prefigge i seguenti obiettivi:

  • Realizzare una rete IRRSAE nazionale permanente;
  • Veicolare e scambiarsi le esperienze più significative;
  • Confrontare ed eventualmente coordinare gli interventi in tema di ricerca, aggiornamento, formazione in servizio, sperimentazione e documentazione;
  • Partecipare al dibattito internazionale sull'Educazione Ambientale;
  • Ideare ed elaborare un progetto comune in dimensione europea.

 

ritorna all'indice degli argomenti

 


Le idee condivise

  • L'Educazione Ambientale è un forte pretesto di INNOVAZIONE DIDATTICA / EDUCATIVA;
  • Ci deve essere una CIRCOLARITA' tra IRRSAE, RICERCA e SCUOLA;
  • Con l'Educazione Ambientale si vuole indurre delle CONOSCENZE DINAMICHE che portino a conseguenti STILI COMPORTAMENTALI;
  • Nella PLURALITA' DI MODELLI CONFRONTABILI E TRASFERIBILI si individua una RICCHEZZA comune che tiene conto delle diverse realtà territoriali e dei diversi punti di vista.

Ci sono degli INDICATORI DI QUALITA' di cui tener conto nella progettazione di Educazione Ambientale come:

  • LA COMLESSITA' - IL LAVORO SUL CAMPO - LA RICERCA/AZIONE - L'INNOVAZIONE EDUCATIVA - LA
  • TRASVERSALITA' - LA FLESSIBILITA' - L'INTERDISCIPLINARIETA' - I COMPORTAMENTI RESPONSABILI.

 

torna all'indice degli argomenti

 

 

 

 


 

La Cronistoria

  • 1993 Proposta di costituzione di una rete interirrsae sui temi dell'Educazione Ambientale;
  • Milano 8 settembre e Genova 9 novembre 1993 - Incontri preparatori.
  • Prato 9-10-11 dicembre 1993 - Seminario residenziale "L'IRRSAE per l'Ambiente - Progetti a confronto". IRRSAE presenti: Bolzano G.L.I.T., Bolzano G.L.T., Veneto, Campania, E. Romagna, Liguria, Lombardia, Puglia, Sardegna, Umbria, Friuli; altri Enti: C.E.D.E., B.D.P., Progetto Andrea, Progetto Labnet, I.T.D., C.N.R. Genova, Università di Ginevra, RIF n. 12, M.P.I. Austria.

Scaturisce l'idea di un progetto comune e si concretizza la richiesta di un finanziamento al Ministero della Pubblica Istruzione.

Bologna 28 gennaio 1994 e Perugia 15 aprile 1994. Nei due incontri viene messa a punto una bozza di progetto individuando per l'a.s. 1994/95:

  • La creazione di un gruppo di ricerca interirrsae a cui aderiscono i 13 IRRSAE (Piemonte, Lombardia, Liguria, Bolzano GLIT, Bolzano GLT, Veneto, Friuli, E. Romagna, Toscana, Umbria, Puglia Campania), con il coordinamento organizzativo dell'IRRSAE Toscana con il coordinamento scientifico del prof. P. Orefice (Università di Firenze) e della prof.ssa R. Semeraro (Università di Padova).
  • La produzione di un ipertesto informativo sulle attività svolte nei vari IRRSAE;
  • La realizzazione di un dossier da affiancare all'ipertesto;
  • La realizzazione di un convegno nazionale rivolto ai referenti di Educazione Ambientale di tutti gli IRRSAE nazionali, di dirigenti ministeriali e di funzionari di enti locali.
  • Montecatini Terme 13 - 14 - 15 ottobre 1994. Seminario residenziale del gruppo di ricerca interirrsae "Gli IRRSAE per l'Ambiente" con la presenza dei 13 IRRSAE, del Presidente dell'IRRSAE Toscana, Prof. Bargellini e del Prof. P. Orefice. Nell'incontro, oltre a visionare, mettere a punto e integrare l'ipertesto, si analizzano le prospettive future della rete interirrsae.

 

 torna all'indice degli argomenti

 

 

 


Le prospettive

Costituzione di una rete interirrsae per l'ottimizzazione delle risorse con divisione dei compiti su:

Analisi e diffusione della legislazione;
Diffusione delle informazioni e dei materiali;
Rapporti interministeriali;
Ricerca sui modelli di intervento rispetto a:

  • Protocollo di intesa con enti locali, istituzioni e associazioni;
  • Formazione in servizio e sperimentazione;
  • Valutazione;
  • Formazione comune dei tecnici IRRSAE su:
  • Rapporti con l'Europa;
  • Nuove tecnologie;

Convegno
Diffusione di strumenti

 

 torna all'indice degli argomenti

 

 


I prodotti

Il dossier e l'ipertesto "Gli IRRSAE per l'Ambiente":

- Il dossier e l'ipertesto rappresentano due momenti di informazione sulle attività che ogni IRRSAE ha svolto sul suo territorio regionale entro il 1995.

- Sia l'ipertesto che il dossier hanno un quadro teorico di riferimento elaborato da R. Semeraro e P. Orefice (coordinatori scientifici del progetto). Forniscono alle scuole riferimenti bibliografici, normativi, un glossario di massima, documentazione su enti e associazioni, oltre ad alcuni spunti relativi alla didattica dell'ambiente.

Questi prodotti possono essere richiesti all'Irrsae della propria regione. Per scaricare il file zippato dell'ipertesto "Irrsae per l'ambiente": clicca qui

 

torna all'indice degli argomenti