Il Giardino dei Suoni

Si tratta di un giardino privato (situato presso Boccheggiano, Massa Marittima, in provincia di Grosseto), il quale, estendendosi tutto intorno alla casa dell'artista, oltre un bosco che si deve percorrere per stretti sentieri prima di raggiungerlo, fa di questo luogo una sorta di oasi fuori dal tempo in cui arte e natura dialogano in un rapporto di stretta compenetrazione e di rispetto reciproco.
È infatti percorrendo, in andamento circolare, i due ettari di terreno di questa isolatissima parte della Maremma (dove non arriva neppure l'elettricità), che incontriamo i circa venticinque mobiles di Paul Fuchs, sculture in ferro, in bronzo ed in rame sistemate nel recinto dei cavalli, lungo i margini del prato e del seminato, tra i rami della macchia e vicino alla casa.
Pur essendo la risultante di attenti studi matematici, queste opere composte di due o più elementi che si ergono a decine di metri dal suolo, ci appaiono esili, leggerissime ed alquanto vitali, dal momento che, per azione del vento, emettono suoni in un loro strano e suggestivo linguaggio accompagnato, talvolta, da movimenti fluttuanti nell'aria.
A questi esempi di scultura sonora se ne alternano anche altri, costituiti da opere in legno o in pietra realizzati in anni stilisticamente precedenti come sta a denunciare la loro parvenza più figurativa
che astratta, e dove il senso di poesia e di forte suggestione che impregna i lavori di Fuchs rimane ugualmente intatto. Basti pensare, infatti, alla scultura in legno che l'artista ha ricavato dal tronco di una quercia del posto volendole, così, garantire vita duratura oltre la morte vegetale attraverso la raffigurazione di un uomo che sostiene sulla spalla la sua compagna.


Si arriva al Giardino dei suoni mediante più direzioni e cioè: dalla strada provinciale che collega Grosseto e Roccastrada; dalla superstrada Siena-Grosseto uscita Civitella Marittima; dalla Ss.Aurelia Livorno-Roma uscita Braccagni, proseguendo poi per Roccatederighi. Ognuna di queste provenienze implica, comunque, la prosecuzione per Meleta in direzione di Massa Marittima, dopo aver percorso alcuni chilometri di fondo sterrato all'interno di un bosco, si deve lasciare la macchina a circa 700 metri dalla colonica dei Fuchs proseguendo a piedi.
L'appuntamento preventivo è indispensabile e può avvenire sia per telefono che per fax contattando Gaby Fuchs Beisiegel allo 0566-998221.