IRRE Toscana

Decreto del Presidente della Republica 6 marzo 2001, n.190.
Regolamento concernente l'organizzazione degli Istituti regionali di ricerca educativa, a norma dell'articolo 76 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300   il regolamento degli IRRE
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2001
è entrato in vigore giovedì 7 giugno 2001


scadenze previste dal regolamento:


schema del regolamento e relazione illustrativa approvati dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 23 febbraio 2001
(testo in formato .rtf - 47 KB)

i riferimenti agli IRRE

  • nel regolamento INDIRE (ex BDP)
  • nel regolamento INVSI (ex CEDE)
  • link dal sito MPI ai siti degli IRRE
    (ex IRRSAE)




    l'esame del regolamento alla VII Commissione della Camera:
    il parere espresso dalla Commissione (1.2.2001)
    seduta del 18.1.2001
    seduta del 23.1.2001
    seduta del 25.1.2001
    seduta conclusiva del 1.2.2001


    l'esame del regolamento alla VII Commissione del Senato:

    seduta del 24.1.2001
    seduta del 31.1.2001
    seduta conclusiva del 6.2.2001



    Decreto Legislativo 30 luglio 1999, n. 300

    (in SO n. 163/L alla GU 30 agosto 1999, n. 203)

    Riforma dell'organizzazione del governo
    a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n.59


    link al testo completo: http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/99300dl.htm

    [...]

    Articolo 76

    Riordino degli istituti regionali
    di ricerca, sperimentazione e aggiornamento educativi

    1. Gli Istituti regionali di ricerca, sperimentazione e aggiornamento educativi (Irrsae) sono trasformati in Istituti regionali di ricerca educativa (Irre). Tali istituti sono enti strumentali, con personalità giuridica, dell'amministrazione della pubblica istruzione che, nel quadro degli interventi programmati dagli uffici scolastici di ambito regionale e delle iniziative di innovazione degli ordinamenti scolastici, svolgono funzioni di supporto agli uffici dell'amministrazione, anche di livello subregionale, alle istituzioni scolastiche, alle loro reti e consorzi, ai sensi dell'articolo 21, comma 10, della legge 15 marzo 1997, n.59. Gli Irre operano in coordinamento e collaborazione con l'Istituto nazionale di documentazione per l'innovazione e la ricerca educativa, l'Istituto nazionale per la valutazione del sistema dell'istruzione, le università e con le altre agenzie educative.

    2.Gli istituti di cui al comma 1 per l'espletamento delle loro funzioni sono dotati di autonomia amministrativa e contabile. Essi svolgono attività di ricerca nell'ambito didattico-pedagogico e nell'ambito della formazione del personale della scuola, e si coordinano con l'Istituto nazionale di documentazione per l'innovazione e la ricerca educativa, con le università e con le altre agenzie formative.

    3. L'organizzazione amministrativa, organizzativa e finanziaria degli Irre è definita dall'apposito regolamento di cui all'articolo 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59, che ne individua gli organi di direzione, scientifici e di controllo e i relativi poteri, le risorse di personale e finanziarie e definisce i raccordi con l'amministrazione regionale. Si applica l'articolo 19 della legge 15 marzo 1997, n. 59.

    per tornare a inizio pagina














    Decreto Presidente Repubblica 21 novembre 2000, n. 415
    (in GU 18 gennaio 2001, n. 14)

    Regolamento di organizzazione dell'Istituto nazionale di documentazione per l'innovazione e la ricerca educativa, a norma degli articoli 2 e 3 del decreto legislativo 20 luglio 1999, n. 258
    Art. 15 (Collegamento con gli Istituti regionali di ricerca educativa)

    1. L'Istituto, ai fini di cui all'art. 2, comma 4, del decreto legislativo, ["... in collegamento con gli istituti regionali di ricerca, sperimentazione e aggiornamento educativi (IRRSAE), cura lo sviluppo di un sistema di documentazione finalizzato alle esperienze di ricerca e innovazione didattica e pedagogica in ambito nazionale e internazionale oltre che alla creazione di servizi e materiali a sostegno dell'attività didattica e del processo di autonomia ..."] stabilisce un collegamento stabile con gli Istituti regionali di ricerca educativa (IRRE) e con gli uffici scolastici regionali, mediante conferenze di servizio a livello nazionale e locale, le cui modalità di convocazione e di svolgimento e la cui periodicità sono stabilite col regolamento dell'Istituto.
    [...]
    4. L'Istituto si collega in via informatica con tutti gli IRRE e gli uffici scolastici regionali, per la realizzazione di un sistema di documentazione e di coordinamento delle iniziative nel settore delle biblioteche-centri di documentazione nelle scuole e delle reti scuole al quale sia possibile accedere da tutte le regioni e da tutte le istituzioni scolastiche.
    5. I programmi concordati con i singoli IRRE e gli uffici scolastici regionali, devono avere caratteristiche tali da poter essere utilizzati nelle altre regioni.
    per tornare a inizio pagina

























    Decreto Presidente Repubblica 21 settembre 2000, n. 313
    (in GU 31 ottobre 2000, n. 255 - rettificato in GU 13 novembre 2000, n. 265)

    Regolamento recante organizzazione dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema dell'istruzione attuativo degli articoli 1 e 3 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 258 Art. 15 (Norme finali e transitorie)

    1. L'Istituto [...] opera in coordinamento e collaborazione con gli Istituti regionali di ricerca educativa (IRRE), a norma dell'articolo 76, comma 1, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300. [...]
    per tornare a inizio pagina