IPSSCTEGP ­ Istituto Professionale Servizi Commerciali, Turistici e Grafico
Pubblicitari

Giuseppe Marconi - Viareggio - LUCCA

Educazione e Gruppi tra i pari

Caratteri originari dell'esperienza
1. Idea e tema centrale IDEA: creare una leadership concaratteristiche funzionali alla produzione di azioni responsabili, efficaci ed adeguate alle norme sociali e della convivenza e della legalità.
TEMA: i comportamenti del singolo e del gruppo
2. I tre aspetti più interessanti dell'esperienza
  1. Creare condizioni di partecipazione e protagonismo di tutti gli studenti intorno a scelte progettuali autonome, maturate attraverso il confronto fra pari.
  2. Individuazione ed elezione di soggetti del gruppo classe da indirizzare alla formazione come educatori dei pari (peer leaders).
  3. Agire sulla dimensione soggettiva ­ relazionale prima ancora chesu quella oggettivo ­ contenutistica.
Descrittori dall'elenco della Regione Toscana
  • Disagio giovanile
  • Educazione ai rapporti interpersonali
  • Educazione alla convivenza democratica
  • Educazione al rispetto della legge
Descrittori dal CDRom "Documentare la Didattica" Autonomia:
  • autonomia di sviluppo;
  • autonomia disperimentazione.
Organizzazione scolastica:
  • gestione delle risorse;
  • flessibilità di gestione;
  • regole e statuti.
Relazioni:
  • rapporto alunno ­alunno;
  • relazioni tra gruppi.
Integrazione degli alunni:
  • assistenza individualizzata;
  • prevenzione del disagio.
Didattica: sperimentazione educativa.
Comportamento:
  • abilità sociali e di comunicazione;
  • atteggiamento dei giovani;
  • comportamento dell'alunno;
  • comportamento deviante;
  • comportamento di gruppo;
  • malessere giovanile;
  • malessere studentesco.
Partecipazione: partecipazione degli alunni.
Interrelazioni:
  • conflitto;
  • interazione;
  • integrazione.