risoluzione ottimale schermo: 800x600

vignetta di Sergio Staino - marzo 2000

IL PROGETTO "ELEGìA"

Educazione alla Legalità:
un metodo per la ricerca di Autonomia

L'Assessorato regionale alla trasparenza della Regione Toscana, l'Istituto Regionale di Ricerca Educativa (IRRE) della Toscana e l'Associazione LIBERA hanno inteso attivare un'iniziativa che promuova la formazione in servizio dei docenti e dirigenti scolastici di alcune scuole della Regione per offire particolari interventi di formazione agli studenti sull'educazione alla legalità.


Tale iniziativa intende rivolgersi:

  • alle scuole come supporto all'autonomia sia rispetto alla loro orizzontalità (progettualità interna) che alla loro trasversalità (rapporti con l'esterno) e come contributo in termini progettuali alla dimensione europea;
  • agli amministratori - in quanto gestori delle Istituzioni - come contributo per una riflessione su nuove strategie per l'attuazione dei principi suggeriti dalla Costituzione ma ancora non pienamente realizzati;
  • al mondo dell'associazionismo e del volontariato, specialmente quello impegnato sui temi della partecipazione e della cittadinanza attiva.
Obiettivi del progetto:
  • favorire la maturazione democratica individuale e collettiva;
  • recuperare il senso del vivere sociale;
  • determinare un nuovo rapporto tra cittadini ed istituzioni attraverso la comprensione del senso delle regole e del sistema democratico;
  • sperimentare nuove forme di educazione a partire dagli interessi reali dei giovani;
  • consentire nuove "capacità progettuali" nella scuola dell'autonomia;
  • promuovere nuovi strumenti di lettura della realtà.
Destinatari:
scuole della Toscana individuate secondo criteri territoriali e ambientali.

Referenti:


un articolo di Rosaria Bortolone sul progetto "ELEGžA"