risoluzione ottimale schermo: 800x600

Percorsi avviati dalle scuole partecipanti alla ricerca-azione del
progetto ELEGìA

21 luglio 2000: Gruppo di Lavoro Monitoraggio dei Progetti Elegìa: Gastone Tassinari (Esperto) Valeria Succi (IRRE Toscana) Rosaria Bortolone (LIBERA) Daniela Succi (IRRE Toscana)

Elegìa ha offerto l'opportunità a docenti, dirigenti ed alunni di quindici scuole toscane, dalle materne alle superiori ai centri Territoriali per gli adulti, di seguire un itinerario di formazione e di realizzare percorsi assistiti di progettazione, sulla base di un’attenta analisi dei bisogni dei ragazzi, della scuola e del territorio.

1. CTP e Direzione Didattica 3° Circolo AREZZO

Il percorso progettuale della scuola elementare evidenzia il rapporto diretto dei ragazzi con l’amministrazione locale e con i problemi del territorio. Presuppone inoltre un coinvolgimento degli allievi nella progettazione di uno spazio all’interno del Parco della Petraia. (Inserire fotografia.)

2. Istituto Tecnico Commerciale (ITC) "Galileo/Einstein" FIRENZE (in elaborazione)

3. Istituto Comprensivo "Paolo Uccello" FIRENZE (in elaborazione)

Il percorso ha preso spunto dalla lettura di alcuni testi nei quali si affrontavano i temi dell’intolleranza, del razzismo e del disagio sociale, e si è quindi sviluppato per mezzo della partecipazione della Questura di Firenze e del personale della Polizia di Stato operante nella zona in cui è situata la scuola.

4. CTP e Circolo Didattico di Follonica GROSSETO (in elaborazione)

5. CTP e Direzione Didattica 3° Circolo GROSSETO (in elaborazione)

6. Istituto Tecnico per Geometri (ITG) "B. Buontalenti" LIVORNO

Il percorso si propone di rendere consapevoli gli studenti dei valori della legalità e della responsabilità individuale e sociale, partendo dalla esigenza di elaborare autonomamente le regole di vita della classe. Il lavoro ha comportato lo svolgimento di un’indagine e la redazione di un diario di bordo.

7. Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici e Grafico Pubblicitari (IPSSCTEGP) "G. Marconi" Viareggio LUCCA

Il percorso ha affrontato in particolare i problemi relazionali degli adolescenti nei loro aspetti affettivi e Nella dimensione della convivenza della vita sociale. Sono stati esaminati gli atteggiamenti di aggressività e i fenomeni di micro-criminalità presenti nel territorio.

8. Liceo Scientifico "E. Fermi" MASSA

Per mezzo di una serie si seminari ed incontri con studiosi di discipline giuridiche sono stati analizzati gli aspetti storici e i contenuti della Costituzione italiana, fino al dibattito attualmente in corso sulle riforme da apportare. La prospettiva di sviluppo del percorso tiene conto in particolare dei problemi giuridici inerenti all’economia e al lavoro anche con riferimento al territorio.

9. Istituto Comprensivo "R. Fucini" PISA (in elaborazione)

10. Istituto Professionale Servizi Alberghiero e Ristorazione ( IPSAR) "F. Martini" Montecatini Terme PISTOIA

Il percorso è nato dall’esigenza di sviluppare negli studenti atteggiamenti favorevoli alla convivenza democratica. E’ stato elaborato un questionario per analizzare i comportamenti trasgressivi degli studenti ed è stata sviluppata un’analisi storico istituzionale collegata con una visita di istruzione a Roma.

11. CTP e Scuola Media "G. Chini" Montecatini Terme PISTOIA

Il percorso ha realizzato la lettura e l’analisi di articoli di giornali sulle tematiche dell’aggressività e della microcriminalità ed ha affrontato gli aspetti della convivenza multietnica. Sono stati organizzati incontri e discussioni con gli esperti e con gli operatori del Commissariato di Polizia. Sono state individuate tematiche legate a servizi da realizzare sul territorio per migliorare la convivenza (mediatori linguistici).

12. Istituto Professionale Industria e Artigianato "Pacinotti" PISTOIA

Il percorso ha affrontato problemi relativi alla condizione di disagio giovanile che si manifesta anche con alto tasso di dispersione scolastica. Sono stati sviluppati i temi del tempo libero dei ragazzi, delle dinamiche interne del gruppo di appartenenza e dei rapporti con gli adulti e gli immigrati, l'uso delle droghe e gli aspetti correlati con la criminalità giovanile.

13. Istituto Comprensivo di Borgo a Buggiano PISTOIA (in elaborazione)

14. Istituto Comprensivo "Convenevole da Prato" PRATO

Il percorso si è articolato su due tematiche: una "IO e gli altri" riguardante la scuola elementare e l’altro "I diritti del fanciullo" riguardante la scuola media.

Il percorso della scuola elementare ha trattato i temi della convivenza in particolare sul significato della tolleranza e dell’assunzione di responsabilità da parte dei ragazzi stessi. All’iniziativa hanno partecipato direttamente le famiglie e l’amministrazione comunale è stato inoltre realizzato un gemellaggio con una scuola elementare siciliana.

Il percorso della scuola media ha affrontato le tematiche del lavoro minorile ed in generale dei diritti del fanciullo nel mondo attuale (diritto al gioco). E’ stata analizzata la convenzione di NewYork sui diritti dell’infanzia e analisi statistiche sul lavoro minorile; è stata allestita inoltre una mostra.

15. Liceo Scientifico "G. Galilei" SIENA

Il percorso, che si è avvalso del contributo di magistrati ed altri esperti, ha affrontato le tematiche riguardanti la condizione giovanile ed i problemi latenti legati all’adolescenza. E’ stato realizzato uno sportello di ascolto con la collaborazione di operatori sociali e sanitari.