PROGETTO "Zona EURO"

1999-2001

Regione Toscana - IRRSAE Toscana

 

 

 


ZONA EURO

PROGETTO REGIONALE INTEGRATO PER LA COSTRUZIONE DELL 'IDENTITA' EUROPEA : euro , scuola e dintorni

 


Parte II - Iniziative e attività

Il Progetto si rivolge alle classi delle scuole toscane di ogni ordine e grado ed ha la durata di un triennio (1999-2001)

Prende l'avvio con una giornata iniziale nel settembre 1999 per promuovere l'iniziativa con un nucleo ristretto di scuole che formeranno il "Gruppo di Progetto".

Si conclude a dicembre del 2001 con la manifestazione "Euro school day", una giornata di presentazione dei lavori realizzati dalle classi delle scuole Toscane e di interscambio con scuole gemellate in Europa con i capoluoghi di provincia della nostra regione.

Il progetto prevede, per ciascun anno, attività di tipo informativo e i tipo educativo-formativo.

Le Iniziative di tipo informativo sono rivolte a tutte le scuole della Toscana e consistono:

 

Le iniziative di tipo educativo-formativo saranno indirizzate ai docenti della regione e si articolano in:

1) Corso di formazione "Occhio all'Europa", in tre moduli e quattro fasi, rivolto a 120 insegnanti, in prevalenza provenienti dalla scuola secondaria

Il corso ha la durata complessiva di 96 ore durante il triennio 1999-2001

Si articola temporalmente in quattro fasi:

Si articola in tre moduli formati ciascuno da 40 insegnanti (4 per ciascuna provincia):

Il corso ha lo scopo di formare i docenti affinché realizzino nelle classi:

2) Un laboratorio di formazione "Eurogiocando" articolato in tre incontri di una giornata, particolarmente indirizzato ai docenti della scuola di base

Il laboratorio è rivolto a 40 docenti (4 per ogni provincia)

Ha lo scopo di sperimentare attività di gioco sui temi dell'Euro e dell'Europa in tre moduli:

 

3) Sperimentazione di "Eurosportelli" gestiti dalle scuole.

In una scuola per ogni provincia si attiva a cadenza settimanale, per la durata di otto settimane durante il corso dell'anno, un servizio pomeridiano di sportello informativo sul tema dell'Euro ("Eurosportello") rivolto alla cittadinanza.

Lo sportello è gestito da un gruppo di studenti coordinato da un docente, che partecipa al Corso di formazione "Occhio all'Europa".

Il Progetto "Zona EURO" inoltre prevede la realizzazione di uno specifico servizio web all'interno del sito della Regione Toscana.

Il servizio ha lo scopo di

Questo Progetto si configura come work in progress e necessariamente il coinvolgimento delle scuole e degli insegnanti comporterà una ridefinizione dei singoli momenti.


Strutture e attribuzioni

Il progetto Zona Euro si avvale delle seguenti strutture:

Comitato scientifico: composto da dirigenti della Regione Toscana e dell'IRRSAE Toscana

Il Comitato si assume la responsabilità scientifica delle iniziative in cui si articola il Progetto

Comitato di coordinamento: composto da personale tecnico della Regione Toscana, personale tecnico dell'IRRSAE Toscana e da un gruppo di cinque docenti o capi di istituto. Il comitato di coordinamento cura l'organizzazione e la gestione delle singole iniziative sulla base delle specifiche competenze e attribuzioni.

Gruppo di progetto: composto da un gruppo di 30 insegnanti di scuole della Toscana di ogni ordine e grado che hanno già esperienza sul tema dell' Euro e della dimensione europea dell'educazione. Costituisce il "nucleo" di riferimento del Progetto "Zona EURO" e supporta l'attività del comitato di coordinamento

Attribuzioni

Regione Toscana (Area di progetto Introduzione all'Euro)

Promuove, sostiene e gestisce il Progetto dal punto di vista dell'organizzazione e delle risorse finanziarie.
Organizza la stampa e la diffusione del materiale informativo
Cura la pubblicizzazione del Progetto (manifesti, locandine, comunicati stampa…)
Cura la realizzazione del servizio web "Zona Euro"

IRRSAE

Progetta le linee generali e le articolazioni del Progetto in collaborazione con l'Area di progetto Introduzione all'Euro della regione Toscana.
Coordina il Gruppo di Progetto, avvalendosi del supporto di un ristretto numero di docenti.
Attua i percorsi formativi e indica gli esperti.
Offre supporto per l'organizzazione dei materiali da distribuire via Internet.

TIN (Telecom Italia Network) contribuisce Al Progetto "Zona Euro" con la diffusione del CD-Rom "Eurolandia" e con la presentazione del sito "Eurolandia" in occasione di giornate informative.

 


PARTE III - Articolazione

anno 1999

anno 2000

anno 2001

 

anno 1999 - Attivazione del progetto

 

Settembre: Progettazione e costituzione del comitato di coordinamento

Costituzione del "Gruppo di progetto"

Settembre: Incontro regionale: Costituzione del Gruppo di Progetto

Scopo: presentare il Progetto Zona EURO e l'iniziativa regionale, attivare un gruppo di docenti che costituirà il "Gruppo di progetto" cioè il nucleo che sperimenta le iniziative educative-formative ( insegnanti e Capi di istituto già coinvolti in attività sull'Euro e dimensione europea dell'educazione).

In questa sede si lancia la proposta: la scuola realizza il logo di "Zona EURO" (momenti: interventi di Regione, IRRSAE, scuole, presentazione del sito TIN Eurolandia, condivisione della proposta di progetto).

Sede: Firenze

Ottobre: II incontro con il "Gruppo di progetto" per la condivisione del "Logo".

E' prevista la partecipazione di due ragazzi per classe delle scuole secondarie di II grado.

Sede: Firenze

Informazione

Settembre-dicembre: costruzione di "Zona Euro" nel sito della Regione Toscana

Dicembre: "Zona EURO" - Lancio del Progetto a livello regionale

Presentazione del servizio web Zona Euro-Regione e del sito Eurolandia.

Presentazione del Gruppo di progetto e delle possibilità di partecipazione per tutte le scuole

Rivolto a capi di istituto e docenti della regione

Sede: Firenze.

Attività educative e formative

Novembre-dicembre: Corso di formazione "Occhio all'Europa" per i docenti impegnati nel progetto a livello regionale - I fase

40 persone - 24 ore in tre incontri di una giornata per ciascuno dei tre moduli (area umanistico letteraria, area scientifica, area tecnico giuridica). In ciascun modulo saranno impegnati circa 10 docenti del gruppo di progetto.

Partecipazione delle classi interessate ad attività telematiche on line (Eventi in rete: l'esperto risponde in Eurolandia)

 

Anno 2000

Informazione

Durante l'anno: Distribuzione di materiali (costruzione di un pacchetto informativo realizzato a partire dai prodotti già esistenti; CD Eurolandia )

Aprile: Incontro con……l'Europa, in cui si parla di moneta ma anche di altre cose: arte, musica, letteratura in chiave europea.

Giornata seminariale con rappresentanti del mondo economico e della cultura. Intervengono 4 esperti: un esperto di economia, uno scrittore, uno studioso di storia della scienza, uno storico dell'arte

Rivolto al Gruppo di progetto e a tutti i docenti interessati.

Sede: Firenze

Maggio: Incontro con ….. l'Europa, in cui si parla di moneta ma anche di altre cose: arte, musica, letteratura in chiave europea

Giornata seminariale con rappresentanti del mondo economico e della cultura. Intervengono 3 esperti: un esperto di economia, un critico musicale, un critico cinematografico

Rivolta a gruppi di ragazzi in ambito provinciale.

Sede: una scuola per provincia (5 province: Firenze, Arezzo, Pistoia, Prato, Lucca)

Organizzazione: il capo di istituto di una scuola per ciascuna provincia

Attività educative e formative

Docenti della scuola secondaria

Marzo-Aprile: "Occhio all'Europa" - Corso di formazione per gli insegnanti partecipanti al progetto regionale - II fase

Novembre-Dicembre: "Occhio all'Europa" III fase

Le classi:

  1. a) Realizzano percorsi disciplinari in chiave europea
  2. b) Costruiscono pacchetti informativi sull'Euro e l'Europa (cartacei e digitali): i ragazzi diventano mediatori culturale nei confronti delle famiglie
  3. c) Realizzano Giochi di simulazione: es. mercatini dell'Euro
  4. d) partecipano ad attività telematiche on line (Eventi in rete: l'esperto risponde)

Dieci scuole

Attivano Eurosportelli

In una scuola per ogni provincia si attiva a cadenza settimanale, per la durata di otto settimane durante il corso dell'anno, un servizio pomeridiano di sportello informativo sul tema dell'Euro rivolto alla cittadinanza. Lo sportello è gestito da un gruppo di studenti coordinato da un docente.

 

Anno 2001

Informazione

Durante tutto l'anno: Diffusione alle famiglie e per via telematica dei prodotti realizzati dai ragazzi (attraverso il sito Zona Euro)

Maggio: Incontro con……l'Europa, in cui si parla di moneta ma anche di altre cose: arte, musica, letteratura in chiave europea.

Giornata seminariale con rappresentanti del mondo economico e della cultura. Intervengono 4 esperti: un esperto di economia, un esponente del mondo scientifico, un linguista, un architetto

Rivolto al Gruppo di progetto e a tutti i docenti interessati.

Sede: Firenze

 

Dicembre: Manifestazione "Euro school day"

Giornata conclusiva di presentazione dei lavori delle scuole e di interscambio con le città gemellate in Europa con le città capoluogo di provincia della regione

(forum on line)

Intervengono: esponenti delle istituzioni; docenti

Rivolto ai cittadini

Sede: Firenze

 

Attività educative e formative

Docenti della scuola secondaria

Marzo-Aprile: "Occhio all'Europa" : Corso di formazione per gli insegnanti partecipanti al progetto regionale - IV fase

Docenti della scuola di base

Eurogiocando: laboratorio di studio e di gioco sull'Euro e l'Europa .

Rivolto ai docenti della scuola di base

Articolato in tre incontri di una giornata. Il primo incontro è rivolto a tutto il gruppo dei docenti, gli altri due sono organizzati per gruppi secondo il grado scolastico.

Sede: da definire

Le classi:

  1. a) Realizzano percorsi disciplinari in chiave europea
  2. b) Costruiscono pacchetti informativi sull'Euro e l'Europa (cartacei e digitali): i ragazzi diventano mediatori culturale nei confronti delle famiglie
  3. c) Realizzano Giochi di simulazione: es. mercatini dell'Euro
  4. d) partecipano ad attività telematiche on line (Eventi in rete: l'esperto risponde)

Dieci scuole - Attivano Eurosportelli