Ipertempo In Europa

Le linee guida del progetto Multiverso e l''idea dell'ipertesto collaborativo a distanza sono piaciute alla Comunità Europea che ha finanziato un progetto di partenariato internazionale che abbiamo chiamato "Multiversum" al quale hanno preso parte alcune delle scuole toscane già coinvolte in Multiverso e altre scuole in diversi paesi coordinate dai partner europei, con una media di cinque/ dieci scuole per paese partner.

I due progetti Multiverso e Multiversum hanno punti di contatto e proprie specificità

  • punti di contatto
    interesse verso la multimedialità e le tecnologie per l'informazione e la comunicazione, non come parco macchine né come un'area di contenuto, ma come potente strumento didattico
    coinvolgimento di docenti e alunni provenienti da scuole di grado e tipologia diverse: dalla scuola dell'infanzia alla scuola superiore, dai licei alle scuole di istruzione tecnica o professionale
    sviluppo di percorsi di formazione per docenti caratterizzati da un equilibrato alternarsi di teoria e pratica in classe
    decisione di avere all'interno del percorso di formazione un prodotto concreto: la realizzazione a più mani di un ipermedia in rete su una grande tematica comune: il tempo

  • specificità
    nel progetto Multiverso: maggiore attenzione verso la multimedialità come risorsa epistemologica e come strada alternativa per conciliare le dimensioni disciplinari e reticolari, nel senso di un'educazione alla complessità; interesse egualmente distribuito fra l'attenzione verso la multimedialità in chiave didattica e verso la complessità e ricchezza del tema scelto per l'ipermedia collaborativo, il tempo.
    nel progetto Multiversum: maggiore enfasi sulle pratiche didattiche e sullo sviluppo di semplici ma efficaci strumenti di lavoro quotidiano; grande attenzione verso la dimensione transnazionale da garantire attraverso il costituirsi di reti di scuole e da favorire attraverso strumenti appositi (siti protetti e riservati per scambio di mail, forum, chat...) e anche grazie alla programmazione di momenti privilegiati per la comunicazione (Multiversum week).

    Anche nel partenariato europeo il prodotto finale è divenuto un sito: "Iper time"
    Per la presentazione dei diversi "prodotti" delle istituzioni partner, diversamente dal progetto italiano che utilizza una mappa concettuale sul tempo, si è privilegiata l'articolazione secondo le varie fasce di età dei ragazzi coinvolti e si è mirato a favorire un'utenza giovanile, con un'interfaccia semplice ma anche accattivante per giovani e giovanissimi, riservando uno spazio meno visibile invece per i materiali e risorse di interesse esclusivo per il corpo docente.