L'Educazione degli Adulti

La nostra è una società basata sulle conoscenze ed in futuro lo sarà sempre di più.
Il capitale umano, inteso come complesso di conoscenze, abilità, competenze, creatività impiegabili in attività produttive, creative o ricreative, ha assunto dimensioni sempre maggiori. Pertanto, solo attraverso la sua valorizzazione è possibile assicurare sviluppo sociale, culturale, economico.
L'obiettivo principale di una società moderna deve essere l'accesso di tutti i cittadini all'istruzione a tutti i livelli ed il miglioramento qualitativo dell'apprendimento.
Pertanto si pongono due obiettivi fondamentali: l'innalzamento del livello di formazione, la programmazione e l'offerta di opportunità di apprendimento senza soluzione di continuità lungo tutta la vita del cittadino. Questo assunto sta diventando un obiettivo primario delle politiche educative dei governi.
Il diritto all'istruzione deve essere garantito a tutte le persone a prescindere dall'età, razza, bisogni professionali o "appartenenza a particolari categorie" e deve sempre più informare le pianificazioni economiche e culturali dei Paesi. Ecco perché l'educazione degli adulti non può più essere intesa soltanto come una forma di "recupero" delle competenze di base non acquisite nel periodo dell'istruzione formale, ma come diritto all'apprendimento lungo l'intero arco della vita.
Ciò si potrà ottenere mettendo a fuoco il concetto di istruzione come bisogno della persona in quanto tale a cui fornire sbocchi per il recupero di titoli formali, per l'acquisizione di nuove competenze lavorative, per ammortizzare gli effetti di possibili mobilità e per favorire ampie opportunità di scelta del tempo per se stessi ("libero", ricreativo, socialmente impegnato, etc.).
Compito delle agenzie educative è, quindi, la formazione di cittadini consapevoli del valore della cultura ed in grado di fruirla.