scheda a cura del prof. Domenico Cingari, presentatore del progetto

Il Modello Tavistock in Italia

Progetto di formazione-aggiornamento sulle tematiche relative ai fattori emozionali nell’apprendimento e nell’insegnamento.

 

E’ facile per chi lavora nella scuola capire le difficoltà connesse con la condizione in cui si trova ad operare l’insegnante di sostegno, sia nei confronti del bambino che ha in carico, che del contesto in cui interagisce.

La sua posizione è infatti molto delicata perché capisce di avere bisogno di una professionalità particolare e spesso questa sua sensibilità lo porta a pensare che il suo lavoro non procede, perché gli vengono meno, non tanto i supporti teorici acquisibili facilmente, quanto soprattutto delle esperienze operative che vanno al di là delle acquisizioni tecniche.

Sente spesso il bisogno di confrontarsi con gli altri e nella scuola non trova interlocutori con cui poter riflettere sul proprio lavoro, per cui, la strada che generalmente percorre, è in solitudine.

Per questo motivo costruire un progetto in grado di offrire a questa figura professionale la possibilità di poter approfondire ed ampliare il proprio modo di porsi nei confronti del lavoro che svolge, tenendo conto che l’interazione ne costituisce un essenziale strumento, diventa un prezioso mezzo operativo.

Il modello appropriato per la realizzazione di questo progetto, ci è sembrato quello dei Corsi Tavistock praticati in Inghilterra ed in Italia, all’interno dei quali è comunicato il clima di un work in progress, dove i referenti teorici sono usati e sviluppati in strettissima aderenza alle necessità operative.

L’esperienza di questi seminari, inizialmente organizzati da un’autorevole esponente della Tavistock di Londra, la Dott.ssa Matha Harris, ha potuto dimostrare che una discussione sull’attività professionale, che tenga conto delle emozioni inevitabilmente suscitate da un più diretto coinvolgimento, ne accresce grandemente il significato come esperienza maturativa e conseguentemente accompagna l’operatore nella sua attività, permettendogli di stare in contatto con i propri sentimenti e con quelli altrui.

Quest’idea progettuale, pensata ed elaborata dalla Dott.ssa Anna Molli del Centro Studi Martha Harris di Firenze – Corsi Modello Tavistock, è stata presentata all’I.R.R.S.A.E. Toscana dal Prof. Domenico Cingari, membro della Commissione Saperi dello stesso, ed è divenuta operativa grazie alla cura del Tecnico dell’I.R.R.S.A.E., Prof.ssa Gaetana Rossi, nel 1998, in un Corso biennale così articolato:

a) Modalità operative:

Il Corso è organizzato in quattro incontri a trimestre per ogni anno, all’interno dei quali i corsisti presentano una relazione scritta dettagliata di una lezione per sottoporla a discussione nei seminari, nella quale devono descrivere tutto quello che avviene in classe, cercando di soffermarsi soprattutto sull’interazione fra loro stessi ed il bambino che hanno in carico.

Nell’ambito degli incontri è previsto uno spazio dedicato a seminari teorici, che hanno per oggetto lo studio della relazione fondata sull’insegnamento e l’apprendimento all’interno della quale si attua, nel corso dello sviluppo, il processo cognitivo.

Si prevede infine una verifica in itinere attraverso riunioni dei Tutors e un follow-up a distanza per discutere le esperienze di lavoro prodotto dai corsisti ed i risultati raggiunti.

Al termine del Corso ogni partecipante dovrà produrre un elaborato finale in cui racconterà la propria esperienza col bambino che ha presentato durante i due anni di lavoro, soffermandosi in particolare sull’interazione fra se stesso ed il caso dell’alunno che è stato oggetto di studio.

 

b) Coordinamento:

Dott.ssa Jeanne Magagna, psicoterapeuta del Centro Tavistock di Londra e Dott.ssa Anna Molli, psicoterapeuta del Centro Studi Martha Harris di Firenze.

 

c) Docenza:

Dott.ssa Anna Badiali – psicoterapeuta per l’Infanzia e l’Adolescenza del Centro Studi Martha Harris di Firenze;

Dott.ssa Biddy Youell – psicoterapeuta per l’Infanzia e l’Adolescenza del Centro Tavistock di Londra;

Dott.ssa Jeanne Magagna – psicoterapeuta per L’Infanzia e l’Adolescenza del Centro Tavistock di Londra;

Dott.ssa Anna Molli – psicoterapeuta per l’Infanzia e l’Adolescenza del Centro Martha Harris di Firenze.

 

d) Partecipanti:

12 Insegnanti di Sostegno (4 della Scuola Materna, 4 della Scuola Elementare, 4 della Scuola Media).

 

d) Sede del Corso:

Centro Studi Martha Harris - Via S. Spirito, 14 - Firenze