MAPPA PROGETTI 1999

 

Acronimo (o

Diminutivo)

Obiettivi e Attività

Destinatari

Ambito territoriale

Durata

Ricaduta prevista

Autonomia….. organizzativa e didattica delle scuole e sviluppo professionale degli insegnanti. Progetto di monitoraggio delle iniziative di formazione nell’ambito dell’autonomia.

Il Progetto ha lo scopo di conoscere in quali direzioni, con quali contenuti e con quali caratteri si fa ricorso alla formazione in servizio come fattore di innovazione e come tale formazione soddisfa le esigenze di sviluppo professionale. Si tratta quindi di:

delineare un quadro complessivo delle iniziative di formazione degli insegnanti legate all'autonomia; Individuare i livelli di coerenza tra gli interventi e i bisogni di formazione; individuare le esperienze di sviluppo della professionalità docente che abbiano un carattere innovativo ed esemplare rispetto ai diversi. In prospettiva si intendono creare le condizioni per un supporto sistematico degli Istituti regionali e del servizio ispettivo nei confronti dei processi di sviluppo professionale dei docenti.

Collaborazione fra gli Istituti regionali e il servizio Ispettivo: Raccordo con il coordinamento per l’autonomia e tutte le Direzioni Generali.

Dieci Regioni coinvolte

Dodici mesi, ma con una prevista scansione pluriennale

IRRSAE Toscana: attività di ricerca per indagini sul campo, organizzazione focus groups… forum telematici, sperimentazione di sportelli telematici, costruzione archivio telematico di esperienze esemplari….

COLLEGIALITA'

Formazione nuclei regionali

Componenti dei nuclei.

Regionale

Genn.- Dic.bre 99

Raccolta materiali grigi

DAMa

Agg.to Autoagg.to, ricerca-azione docenti-allievi

Insegnanti S.Media e Biennio Superiore

Provinciale

Mar. 99 giug 2000

Dispense, Materiali, Articoli, Audiovisivi

Ex E.D.M.

Sviluppo progettuale di sperimentazione dell’organico funzionale del triennio.

Docenti: Italiano, Matematica, Lingue, Diritto, Scienza

Regionale

1999

Sviluppo del progetto, diffusione materiali

FLEVAL

Informazione/formazione dei componenti dei nuclei rispetto a: flessibilità curricolare e valutazione degli apprendimenti e autonalisi d’Istituto.

I componenti dei nuclei che ne fanno esplicita richiesta di adesione.

Interprovinciale o Regionale

1999

Produzione di strumenti per: fless.tà curricolare, didattica, org.va e gest.le………

LABDEC

Supporto all’utilizzo didattico delle nuove tecnologie.

Metodologia dell’utilizzo dei prodotti multimediali.

Docenti delle scuole di ogni ordine e grado

Inizialmente: PI, SI,FI, PO poi in tutte le province

1999 in poi

Creazione di reti di scuole nel contesto dell’Autonomia. Laboratori multimediali.

LISEM

Laboratori territoriali per la form.ne in serv.zio doc.ti lingua stran.ra per la continuità verticale e sviluppo professionalità: coformazione autoform.ne.

Insegnanti Lingua Straniera degli Istituti Comprensivi

Arezzo

Lucca

1999 / 2000

Sperimentazione percorsi form.vi verticalizzanti. Pubblic.ne materiali prodotti

MONITORAGGIO

Monitoraggio Sperimentazione Autonomia a livello nazionale di 100 scuole con progetti I. 440

Presidi e Docenti Scuole scelte dai vari Provv.torati della Regione

Articolazione regionale di un progetto nazionale

1998 –199

Rapporto regionale come contributo al rapporto nazionale.

Convegno regionale.

OSSERVATORIO

Diffusione della cultura della verifica, della valutazione degli apprendimenti ed autoanalisi d’Istituto.

Capi d’Istituto Docenti delle scuole coinvolte ed operatori scolastici

Provincia di Pisa

1998 - 1999

Convegno dei risultati dei questionari.

Pubblicazione del rapporto

PROFORM

Formazione dei componenti dei nuclei dei vari Provveditorati per competenze di supporto alle scuole … per l’elaborazione condivisa di quadri organizzativi e gestionale di riferimento.

Gruppi di nuclei che daranno la loro adesione

Riunioni di progettazione e verifica con gruppo di esperti.

1999

Capacità di consulenza da parte dei nuclei alla scuola dell’Autonomia. Prepar.ne di materiali di sostegno.

RECUPERO

Progetto Interirrsae di formazione per innovazione didattica quotidiana per gli aspetti dei contenuti, metodologie e strumenti… di risultato significativo nel recupero.

Docenti di Italiano, Matematica, Lingua, Diritto, Scienze.

2 corsi a PI e MS, LI, AR, PO, PT, LU dei Doc.ti che hanno aderito

Della II° fase da giugno a dicembre 1998

Proposta di "collaboratori" regionali dei docenti coinvolti.

SICOMORO

Formazione docenti. e dirigenti scuole italiane in Etiopia ed Eritrea.

Organizzazione struttura scolastica sperimentale. Costruzione curricoli verticali integrati interculturali.

Docenti e Dirigenti delle scuole italiane in Etiopia ed Eritrea

Regionale

Pubblicazione. Utilizzazione dei materiali per convegno nazionale sulle politiche di diffusione della cultura e lingua italiana. Laboratori di elaborazione interculturale in regione.

Teflex+TEFLEX

Monitoraggio nel settore della flessibilità organizzativa e didattica dell’autonomia. Sperimentazione tempo flessibile. Percorso formativo per esame modelli organizzativi tempo scuola.

Presidi, docenti, e alunni di 3 scuole medie sperimentali toscane. Presidi delle scuole campione dell’indagine MPI sul tempo scuola.

FI, PI, PT; tutta la Toscana in occasione dei seminari regionali.

Territorio nazionale.

1995 - 1999

Seminari e Aggiornamento Convegni regionali. Pubblicazioni già diffuse ed in corso. Diffusione e pubblicizzazione materiali e monitoraggio.

Rapporto conclusivo.

DIES

Didattica Interculturale Europea Sperimentale. Modello di formazione a distanza.

Laboratorio interculturale. Ricerca nuclei tematici trasversali. Produzione di materiali didattici.

Attività: con le scuole, con i partner europei, formazione a distanza, Pubblicazione materiali didattici. Disseminazione dell’esperienza nell’ambito nazionale e internazionale.

Insegnanti della Toscana di 5 scuola primarie, 2 scuole Medie, e 2 scuole Superiori

Regionale ed Europeo

1/09/1998

31/08/1999

Pubblicazione di 3 Quaderni che documentino l’attività sul piano teorico, didattico e del modello di FAD.

…(Moduli, sito Internet,, classe virtuale e tutoraggio per la FAD)…

ECOS

Educazione all’ambiente e allo sviluppo. A livello nazionale conferenza stampa su Sito Web. A livello regionale seminari informativi/formativi su Sito Web e costituzione nuclei operativi sui contenuti di educazione Ambientale e tecnologie informatiche e documentazione ON LINE:

Dirigenti Scolastici, referenti Provveditorati, insegnanti del settore

Regionale, con suddivisione in tre aree interprovinciali:

FI, LU, PO, PT; MS, LI, PI;

GR, SI, AR

marzo dicembre 1999

Integrazione del Sito WEB

ELEGìA

Educazione alla legalità. Favorire la maturazione democratica individuale e collettiva: recuperare il senso del vivere sociale….Sperimentazione di forme di educazione a partire dagli interessi dei giovani; consentire "nuove capacità progettuali" e nuovi strumenti di lettura.

Form.ne in gruppi coordinati da esperti di Docenti della Scuola Superiore delle scuole partecipanti all’iniziativa.

Formazione di 12 Tutor.

Regionale per un totale di circa 20 – 25 scuole medie superiori.

1999 - 2000

Convegno di presentazione del progetto. Costruzione di un curricolo verticale (biennio/triennio…) Verifica e valdazione…Pubblicizzazione dei moduli didattici…

F.A.RE.

Formazione degli Adulti nelle Regioni. Attivare , mediante la sperim.ne di un modello di formazione integrata. Il progetto coinvolge tutti gli IRRSAE del territorio nazionale.

Formazione degli adulti in Toscana: le tematiche affrontate nelle prime due fasi riprendono quelle del progetto nazionale, la terza fase si propone la formazione di operatori in grado di condurre attività tese: al sostegno ed allo sviluppo delle motivazioni e dell'autopromozione, alla progettazione di nuovi percorsi di vita e di lavoro, al reinserimento nelle realtà scolastiche, professionali e sociali. B) Coordinamento nazionale: in collaborazione con gli IRRSAE Piemonte e Calabria gestione dei progetti F.A.Re. attivati in campo nazionale, cura del rapporto annuale, sua pubblicizzazione e diffusione.

C) Organizzazione di convegni interregionali residenziali riservati agli operatori dei Centri Territoriali e dei Comitati Provinciali di alcune regioni d'Italia.

Formazione integrata nell’ambito della Regione Toscana, dei soggetti operanti nel campo dell’educazione degli adulti articolata in tre fasi: i primi due comuni a tutto il territorio nazionale, la terza legata a specificità ed esigenze regionali e/o locali.

A.
Regionale
B.
Nazionale
C.
Inter-regionale

Ottobre 1998

Giugno 2000

Convegni regionali ed interregionali.

Pubblicazione di materiali prodotti durante i corsi regionali e dagli IRRSAE per il Rapporto annuale.

F.I.E.L.D.S.

Nell’ambito del programma di cooperazione educativa con i paesi dell’Unione Europea la realizzazione di un progetto di formazione per Dirigenti Scolastici e Responsabili Amministrativi alla progettualità

- dei materiali: i dirigenti scolastici, i responsabili amministrativi, altro personale……

- del corso di formazione per tutors: dirigenti scolastici ……

Nazionale

Dicembre 1998

Dicembre 1999

Produzione di materiale a hoc (cartaceo e multimediale), Seminari di validazione e costituzione di rete di tuttora. Disseminazione dei materiali per mezzo informatico.

FOCI

Formazione di formatori di Cultura di Pace nella scuola, con competenze professionali a più dimensioni, culturale, relazionale, metodologico-didattica, progettuale e documentale, tra loro interagenti.

100 insegnanti delle scuole d’ogni ordine e grado della Toscana. Materna al biennio delle superiori.

Regionale

Triennale

Dal 1997 al 2000

Produzione di materiali.

Pubblicazione.

Convegno.

GIOCO

"Giocare per Imparare. "Giocare la conoscenza" Cofanetto multimediale. Il gioco come un’attività che soddisfa molteplici bisogni della persona, fra i quali l’apprendimento. Disegno di strutturazione ludiforme dell’attività didattica inserita organicamente nella programmazione.

Formazione ed autoaggiornamento Dirigenti Scolastici e Docenti della scuola materna statale e non statale.

Nazionale

1997 - 1999

Convegno nazionale per il rilancio della didattica nell’ambito della scuola materna in collegamento con le ipotesi dei cicli di riforma dei cicli scolastici

M. MENCARELLI

Seminario di studi in onore di M. Mencarelli Presidente IRRSAE Toscana: riflessione che… ponga in evidenza il contributo da lui dato a rilevanti tematiche della ricerca pedagogica, italiana e non, di questo secondo dopoguerra.

Docenti della scuola media superiore di primo e secondo grado.

Autunno 1999

Contributo di riflessione sulle tematiche della ricerca pedagogica.

MO.T.O.

Moduli Trasversali Orientati: progettazione e predisposizione di supporti metodologici per il piano nazionale di formazione in servizio dei docenti d’Educazione Motoria, Fisica e Sportiva; attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie multimediali.

Produzione di materiali informatici interattivi

Docenti e/o Dirigenti dei diversi ordini di scuola (materna, elementare, media I° grado e media II° grado)

Nazionale

Maggio 1998

1999

Seminari nazionali di ricerca-elaborazione di materiali didattici e di preparazione dei tutor. Microseminari di validazione didattica e diffusione.

MUS.A (2)

Interventi formativi di sull’insegnamento della musica e attività artistico-espressive….

1) Agg/Ricerca sulle problematiche della didattica musicale; 2) Organizzazione V Rassegna Musicale in Toscana; 3) Sem.rio Regionale; 4) Pubblicazione degli elaborati; 5) Attivazione di ricerca..; 6) Convegno Musica, Educazione e multimedialità.

Docenti e alunni d’educazione musicale…Docenti di alcune scuole elementari, medie e superiori scelte per alcuni interventi pilota.

Regionale

Annuale per alcune attività, pluriennale per altre.

Convegni. Rassegna musicale. Pubblicazione materiali prodotti. Attivazione di documentazione musicale su sito Internet dell’IRRSAE

ORFEO

Il teatro per lo sviluppo della persona. Sviluppare capacità di progettazione nei confronti della gestione dell’esperienza umana e educativa, acquisire conoscenza per l’elaborazione di percorsi teatrali…

Insegnanti di ogni ordine e grado delle scuole carcerarie della regione.

Regione Toscana

Dal marzo al settembre 1999

Eventuali pubblicazioni

POESIA

Valutare la poesia come veicolo di cultura. Corso di aggiornamento sulla lettura della poesia con l’Ente regionale di distribuzione e diffusione della cultura teatrale

Aggiornamento sulla lettura della poesia. Dirig.ti Scol.ci e Docenti dei diversi ordini di scuola

Firenze, Prato e province.

Ottobre 1999

Novembre 1999

Metodologia didattica.

TIROCINIO

Tutoraggio tirocinanti universitari.

Attività degli studenti in: partecipazione a riunioni seminari, a gruppi di lavoro, di discussione-conferenza, …. osservazione partecipata,

Tre Studenti del II° biennio del C.so di Laurea in Scienze dell’Educazione di FI

regionale

Biennale per convenzione

Favorire un rapporto di collaborazione con l’Università

ANNO-LABOR

Imparare a progettare attraverso la pratica dei laboratori.

Docenti di scuola materna

Comune di Siena

Dal 1 settembre 1998 al 31 dicembre 1999

Raccolta materiali prodotti nei laboratori…definizione di un pacchetto formativo da offrire ad altri Enti locali.

ARTIS

Seminari, laboratori, aggiornamenti presso sedi museali…per avvicinare le giovani generazioni alla complessità del fenomeno artistico…e al tessuto storico culturale del ‘900

Tutti gli insegnanti della Regione

In particolare della provincia di FI, PO, PT.

Dal 1998 al 2000

Da individuare

C.E.I.S.E.S.

Studio ed elaborazione di contenuti disciplinari per una pedagogia dell’educazione sessuale: aspetti fisiologici, affettivi ed emozionali: aspetti etici e normativi; aspetti relazionali e quelli relativi ad una comunicazione efficace con docenti, genitori ed alunni.

Docenti di ogni ordine e grado della Regione

Regionale

Dal 1997 al maggio 1999

Produzione di un eventuale quaderno di lavoro realizzato dai corsisti.

FAT.EMOZIONALI

Come i fattori emozionali interagiscono all'interno dell'apprendimento e dell'insegnamento. Discutere con i docenti la possibilità di utilizzare un quadro di riferimento psicodinamico per comprendere e favorire lo sviluppo e l'interazione.

12 docenti di sostegno che sono stati selezionati su base regionale.

Regionale

Dal

settembre1999

al luglio 2000e

Convegno.

Follou up a distanza.

FILOSOFIA

Seminario-Laboratorio sulla questione del soggetto tra filosofia e scienze umane: …attuare una riflessione … favorendo sia un ri-pensamento dei temi di insegnamento sia una serie di percorsi didattici a carattere anche più interdisciplinare…

50 insegnanti delle scuole secondarie

Dall’ottobre 1999 al gennaio 2000

Tavola rotonda: Scienze umane e problema del soggetto: proposte curricolari.

Pubblicazione

FRANCIGENA

Progetto "Francigena" In cammino per l’Europa. Individuare contenuti e percorsi didattici che promuovano la cultura europea e favoriscano negli alunni – allievi lo sviluppo di una comune coscienza europea.

Insegnanti di scuola, elementare media e superiore

Regionale

InterIRRSAE

Dal 1995 al 1999

Pubblicazione

GESSEM

"Formare una coscienza ecologica fin dalla più tenera età ". Fornire ai docenti le competenze necessarie per affrontare individualmente le strategie per la realizzazione di una pratica didattico-geografica nella scuola, con l’eventuale coinvolgimento dei Collegi dei docenti, per quanto riguarda lo studio e la realizzazione , nell’ambito del P.E.I, di progetti riferiti allo studio dell’ambiente come strumento formativo e metodologico-didattico. Monitoraggio del rapporto insegnamento/apprendimento al fine di verificarne la ricaduta nell’ambito scolastico.

Docenti scuola materna ed elementare

Firenze e provincia

Dal

novembre 1998

al maggio 1999

Quaderno di lavoro o eventuale pubblicazione.

MA-LI’

Ricerca sulle competenze matematiche e linguistiche. Valutare le competenze matematiche e linguistiche in uscita dalla scuola media ed in ingresso alla scuola secondaria. Individuazione di strumenti e dispositivi. Contributo alla definizione di standard.

Docenti di Lingua e Matematica delle scuole secondarie.

Provincia di Pisa, Lucca e Firenze

Dal 1 gennaio 1998

Al 31 dicembre 1999

Rapporto finale pubblicato da Le Monnier.

Convegno a Firenze, Lucca, Pisa e Siena.

MUS.A (1)

Musica e attività artistico-espressive.

1)Progetto Esse sperimentazione curricolare sc.Elementare; 2) Musicascuola sperimentazione curricolare; 3) Handicap e attività espressive;

4) Progetto INTERNET attivazione spazio di documentazione musicale

Docenti e alunni di educazione musicale…Docenti di alcune sc.le elem.ri, medie e sup.ri scelte per alcuni interventi pilota.

Regionale

Annuale per alcune attività, pluriennale per altre.

Convegni. Rassegna musicale. Pubblicazione materiali prodotti. Attivazione di documentazione musicale su sito Internet dell’IRRSAE

PASTEUR

Da Pasteur alla terapia genica. Il progetto si propone di fornire ai docenti dell'area delle scienze sperimentali gli strumenti operativi fondamentali della moderna biologia sotto forma di una serie di dodici esperimenti di laboratorio a difficoltà crescente. Di far comprendere allo studente come sia possibile trarre conclusioni di carattere generale da esperimenti specifici. Il fine ultimo è di rendere disponibile ai docenti un "laboratorio aperto" a carattere permanente, cui riferirsi per la didattica sperimentale.

Tutti gli insegnanti della regione oltre ai tecnici del laboratorio

Tutta la regione

Dall’anno scolastico 1998/99

Al 1999/2000

Due convegni per anno dispense esplicative dei singoli esperimenti

QUID

Progetto di formazione in servizio, ipotesi di curricoli verticali sulla qualità e innovazione didattica, nelle cinque aree disciplinari: linguistica, matematica, scientifica, storia e scienze sociali, artistica e tecnica.

400 insegnanti di tutti gli ordini scolastici che hanno aderito al progetto

5 province: Area del Comune di FI, GR, LI, MS, PI

Anno Scolastico 1998 1999

Seminari e pubblicazione.

TECHNET

Multimediale sulle tecnologie avanzate. Produrre un materiale multimediale da distribuire in rete sulle tecnologie avanzate, in particolare sulla fisica dei semiconduttori e l’elettronica dei calcolatori.

Allievi e Docenti delle scuole secondarie superiori

Nazionale

Settembre 1998

Settembre 1999

Collaborazione a un progetto del MURST affidato all’Istituto Nazionale di Fisica della Materia.

VAL-CON

Valutazione e continuità: affettività e scuola Elevare la cultura della valutazione e della continuità educativa. Elaborare e diffondere proposte, percorsi e materiali didattici utilizzabili in situazione di effettivo insegnamento

Circa 400 insegnati elementari della regione

Regionale, tutte le province

1994/95 I° fase

1997/98 II° fase

1999 conclusione

Pubblicazione

RIVISTA

Redazione della pubblicazione della rivista come strumento di diffusione (progetti, ricerche, esperienze, sperimentazioni, innovazioni didattiche, attività di formazione, produzione di materiali cartacei ed informatici, etc..), delle attività dell’Istituto in ordine all’articolo 21 della Legge 59/97.

Dirigenti Scolastici e Docenti delle Istituzioni scolastiche della Toscana, Enti locali, soggetti culturali e educativi del territorio.

regionale

Strumento di informazione/formazione a distanza.

© Aggiornato al 24 febbraio 1999