ISTITUTO REGIONALE DI RICERCA EDUCATIVA DELLA TOSCANA
PROGETTI ANNO 2001

Laboratori didattici per lo sviluppo professionale degli insegnanti di lingua (L2-L1) nel ciclo di base

CODICE PROGETTO  
Anno di avvio del progetto 1998
Denominazione del progetto Laboratori didattici per lo sviluppo professionale degli insegnanti di lingua (L2-L1) nel ciclo di base
Acronimo LISEM
Eventuale sito internet
Area progettuale Autonomia
Destinatari del progetto Il progetto si articola in 2 tipologie e livelli diversi di intervento:
  1. supporto e consulenza al gruppo di progetto e al laboratorio che si è costituito in Garfagnana dopo il percorso formativo attuato negli anni 1998/99 1999/2000. L'utenza è costituita da un gruppo di insegnanti di L2 appartenenti agli IC della Garfagnana;
  2. percorso formativo con seminari teorico-pratici e incontri laboratoriali per gli insegnanti di L2 e L1 degli IC della Versilia e delle scuole elementari e medie di Grosseto.
Finalità generali e obiettivi specifici del progetto FinalitÓ:
  • consolidamento del laboratorio e suo radicamento nel territorio come modalità di sviluppo professionale per l'autonomia del docente: interventi di consulenza e supporto alla progettazione di percorsi modulari in ottica di curricolo linguistico verticale.
Obiettivi:
  • istituzione di 2 laboratori didattici, destinati a radicarsi nel territorio, per lo sviluppo professionale degli insegnanti di L2 e L1 attraverso l'autoriflessione e la riflessione collettiva, all'interno di un quadro teorico-operativo di riferimento
  • progettazione e attuazione di un percorso formativo con seminari teorico-pratici e incontri laboratoriali, finalizzato alla elaborazione di ipotesi di percorsi didattici in ottica integrata, di continuità orizzontale e verticale
Descrizione del progetto
  1. Proposta elaborata dal gruppo di progetto del Laboratorio della Garfagnana. Il percorso triennale travalica l'ottica delle singole discipline per coinvolgere l'azione complessiva della scuola e del territorio in una prospettiva di educazione linguistica e interculturale. La progettualità del laboratorio si coniuga con l'attività didattica della classe (ricerca-sperimentazione).
    Polo di attività:
    "La lettura fra strategie e competenze"
    Lavorare in continuità orizzontale e verticale per un curricolo di lettura, ritenuta abilità centrale in tutti i processi di formazione. Impiego di tematiche trasversali e di testi diversi che offrano opportunità di confronto linguistico e culturale.
    Ipotesi operative:
    • elaborazione progettuale (insegnanti del gruppo di progetto e un esperto)
    • presentazione alle scuole e agli Enti locali
    • formazione in servizio (incontri laboratoriali)
    • sperimentazione nelle classi e monitoraggio
    • verifica, riflessione, valutazione dei lavori, documentazione e disseminazione dei risultati
    • proposte per l'attività futura.
  2. Fase esplorativa: 2/3 incontri per la lettura e l'analisi di bisogni/aspettative dell'utenza.

    Fase attuativa:
    • progettazione del percorso (commissione)
    • incontri laboratoriali pomeridiani con esperto
    • 2 seminari teorico pratici a tema (giornate intensive):
      • fondamenti della lingua - Prof. Martin Dodman
      • Saperi e curricolo linguistico - Prof. Daniela Bertocchi
    • riunioni della commissione LISE
istituzioni eventualmente coinvolte nella
  • progettazione
  • realizzazione
  • gestione delle risorse
  • Ente locale
  • Comunità
  • Montana
  • IC della Garfagnana e
  • Media Valle del Serchio
Mese e anno in cui si prevede la conclusione del progetto giugno 2002
Stato di attuazione del progetto al 31.12.2000
  1. Riunioni del gruppo di progetto della Garfagnana con esperto
    Coinvolgimento degli Enti locali
    Presentazione del progetto alle scuole: IRRE Toscana e gruppo di progetto

    Obiettivi:
    • radicamento del laboratorio nel territorio
    • sviluppo professionale dei docenti

  2. Fase esplorativa:
    incontri pomeridiani con esperto in una sede scolasticaObiettivi: rilevazione e analisi dei bisogni/aspettative di formazione progettazione del percorso
Principali attività previste per l'anno 2001
  1. Incontri pomeridiani per:
    • formazione (riferimenti teorico-operativi)
    • progettazione e sperimentazione in classe di segmenti
    • monitoraggio delle esperienze
    • riflessione collettiva sulla pratica didattica
    Sede: IC di Castelnuovo Garfagnana
  2. Seminari teorico pratici con esperti (giornate intensive)
    Incontri laboratoriali di formazione con esperto (pomeridiani)
    Sedi:
    • IC Motto di Viareggio
    • IV Circolo didattico di Grosseto
Ricaduta prevista alla conclusione del progetto
  • Raccolta e disseminazione dei materiali prodotti (relazioni degli esperti, ipotesi progettuali degli insegnanti)
  • Attivazione di reti di scuole
  • Ricerca operativa:
    • individuazione dei problemi
    • riflessione sulla pratica didattica
    • riorientamento dei percorsi
Coordinatore IRRE del progetto Elisabetta Martini
gruppo operativo
  • Elisabetta Martini - IRRE Toscana
  • Maria Pia Pieri - Esperto di processi di insegnamento/apprendimento linguistico
  • Carlo Testi - Direttivo IRRE Toscana
  • Danilo Raveggi - IRRE Toscana
  • Beatrice Tommasi - IRRE Toscana

Coordinatore del progetto: Elisabetta Martini

Indice dei progetti 2001