Contributi di ricerca

L'opera e l'esperienza.
Percorsi di vita dei beni culturali
A cura di Peppino Ortoleva e Maria Teresa Di Marco

"L'indagine mira, attraverso una serie di studi sul campo dedicati a alcuni beni culturali di riconosciuta rilevanza storico-artistica, turistica, comunicazionale, a analizzare quelli che abbiamo definito i "percorsi di vita" dei beni stessi: in altri termini, i modi in cui essi fanno sentire la loro presenza nella vita sociale, culturale e economica delle aree circostanti, e in cui (in particolare attraverso la riproduzione tecnica) esercitano la loro influenza culturale e prolungano la loro vita economica anche in contesti differenti; e i modi in cui questi processi a loro volta connotano i beni condizionandone valori simbolici e interpretazioni diffuse, e ne inquadrano la fruizione"

Il contributo è consultabile nel sito: http://www.fga.it/

Versione preparata per il Seminario del 22 ottobre 2002
Copyright © 2002 by Fondazione Giovanni Agnelli
Via Giacosa 38, 10125 Torino, tel. (011) 6500500, fax (011) 6502777
http://www.fondazione-agnelli.it

I materiali della collana "Contributi di ricerca" sono a circolazione limitata, e provengono dall'attività di ricerca della Fondazione Giovanni Agnelli. Tali materiali possono essere richiesti scrivendo alla Fondazione Agnelli, Via Giacosa 38, 10125 Torino, fax (011) 6502777

Indice


Parte prima
Introduzione
Peppino Ortoleva

Capitolo primo
Ipotesi e presupposti p. 9
1. La vita dei beni culturali: implicazioni di una metafora 10
2. Il bene in sé e il bene per sé 13
3. Un nuovo modello di pubblico 16
4. Dall'opera all'esperienza 19
5. La vita del bene nel nuovo contesto tecnologico 24
6. Controversie e compromessi 27
7. Questioni di identità 31
8. In cerca di un'attrezzatura teorica 35

Capitolo secondo
Metodi e sviluppi della ricerca 39
1. Le scelte di metodo 39

Capitolo terzo
Primi risultati e indicazioni 43
1. Nuovi pubblici, nuove intermediazioni 43
a. I nuovi pubblici, dalla sorpresa al senso comune 44
b. Comunicare il bene 46
c. I paradossi della nuova comunicazione culturale 47
d. Dall'opera al logo; e ritorno 49
e. Più che osservati, dedotti: i "post-turisti" 50
2. I nuovi comportamenti turistici e le loro conseguenze 52
a. Che cosa sappiamo dei turisti? 52
b. Un'esperienza articolata 53
c. Il continuum fruizione-consumo 54
3. La presenza e il territorio 55
a. Le soglie dell'esperienza 55
b. Identità da vendere 57
c. Riconoscersi nell'opera 58
4. Una vita extra-corporea? 58
a. Vecchi e nuovi canali di riproduzione 59
b. La vita extra-corporea, una fonte di redditi? 60
5. Il ruolo dell'innovazione 61
a. L'imperativo del nuovo 61
b. Innovazione come promozione 62
6. L'opera come esperienza 63

Parte seconda
Gli studi di caso

Capitolo quarto
Le Ville Venete
Maria Teresa Di Marco 69
1. Premessa 69
2. La complessità del bene 70
2.1. La Villa Veneta come tipologia tra architettura
e stile di vita 70
2.2. La denominazione oggi: Villa Veneta come marchio 74
2.3. Le Ville e il loro territorio: percorsi e itinerari 76
3. Di chi sono le Ville? I gruppi sociali rilevanti 82
3.1. I proprietari delle Ville 82
3.2. Le associazioni dei proprietari di Ville 86
3.3. L'Istituto Regionale per le Ville Venete 87
3.4. Il Consorzio dei Battellieri 89
4. Ville Venete: sistema o prodotti? 90
4.1. Una situazione di apparente non conflittualità:
la molteplicità delle iniziative 90
4.2. La promozione: si promuovono le Ville
o ci si promuove attraverso le Ville? 93
5. Conclusioni 94
Elenco delle 100 Ville incluse dall'I.R.V.V. nel volume
Le Ville Venete. Itinerari tra Veneto e Friuli 96

Capitolo quinto
Il museo del Borgo e della Rocca Medievali di Torino
Flavio Febbraro 101
1. La storia del bene: la nascita ottocentesca
nel clima del revival neomedievale 101
2. Il Museo del Borgo nel corso del Novecento:
"falso" da censurare o icona della città? 104
3. La gestione attuale del bene: il quadro istituzionale 106
3.1. Le iniziative cittadine: l'Abbonamento Musei 106
3.2. Gli assetti istituzionali del Museo 107
4. Gli interventi dell'ultimo decennio 108
5. La visita alla Rocca e al Borgo: l'uso delle nuove tecnologie 109
6. Il Museo al centro di una rete locale, regionale
e internazionale: il ruolo di Internet 111
6.1. Le iniziative didattiche 111
6.2. La valorizzazione del tessuto regionale 112
6.3. Internet e la rete europea neomedievale 112
7. Nuovi usi e nuovi pubblici 114
8. Il pubblico del Museo: dati e tipologie 116
9. Il pubblico e i complessi significati del bene 119
10. Altri attori e protagonisti 120
10.1. L'artigianato 120
10.2. L'eno-gastronomia 121
10.3. Altri attori 122
11. Conclusioni 123

Capitolo sesto
L'affresco del Buon Governo a Siena
Susanna Salvadori 125
1. Introduzione 125
2. Buon Governo, notizie essenziali 126
2.1. Il ciclo di affreschi nei dettagli 127
3. La mia visita al bene 130
4. Il bene e il suo territorio 131
5. La gestione dell'opera nel patrimonio del Comune 134
5.1. Politica di gestione e politiche culturali 136
6. Gruppi sociali rilevanti 137
6.1. La dialettica tra i soggetti della promozione turistica 138
7. Dati sui visitatori 140
8. Siena e il turismo 144
9. L'immagine del bene 147
9.1. L'affresco a Siena 147
9.2. Il Buon Governo nei media 149
9.3. Quando l'uso del bene diventa simbolo 150
9.4. I temi dell'affresco citati e riprodotti 152
Bibliografia essenziale 154

Capitolo settimo
Il Comune di Montefalco
Sabina Addamiano 157
1. Montefalco, "ringhiera dell'Umbria" 157
1.1. Cenni storici 157
1.2. Montefalco oggi 159
1.3. Sviluppo locale e Amministrazione comunale 160
1.4. La comunicazione del Comune 162
2. Montefalco, bene culturale 163
2.1. Il patrimonio architettonico e storico-artistico 163
2.2. La Chiesa-museo di San Francesco 165
2.3. La produzione editoriale e la comunicazione
del Museo 170
2.4. Le tradizioni e le manifestazioni locali 171
2.5. I materiali informativi e le pubblicazioni 173
3. Montefalco, bene colturale 174
3.1. Il Sagrantino di Montefalco,
"monumento vegetale", e gli altri vini del territorio 174
3.2. Il catalizzatore della rinascita
del Sagrantino: Marco Caprai 180
3.3. I produttori e il Consorzio Tutela Vini di Montefalco 181
3.4. L'olio DOP Umbria 182
3.5. Soggetti e strategie di promozione 183
4. Montefalco, nodo di reti 184
4.1. Le reti istituzionali e territoriali 184
4.2. Le reti come strumento di innovazione
nella politica di sviluppo territoriale 186
4.2.1. L'Unione dei Comuni 186
4.2.2. La Strada del Sagrantino 189
4.2.3. Il turismo enogastronomico in Umbria
e la zona di Montefalco 193
4.2.4. La Strada del Sagrantino:
soggetti e infrastrutture turistiche 195
4.3. Le infrastrutture di rete 198
5. Montefalco, progetto di politica urbana e territoriale 199
5.1. Gli obiettivi e gli strumenti 199
5.2. Gli snodi cruciali 201
5.2.1. I rapporti tra Amministrazione e cittadini 201
5.2.2. L'informazione come elemento base
per la pianificazione dello sviluppo territoriale 202
5.2.3. La formazione 202
6. Conclusioni. Percorsi di vita, biografie e biografi 204
Bibliografia 210

Capitolo ottavo
I Bronzi di Riace
Paola Pallavicini 213
1. Premessa 213
2. Una sintesi cronologica-descrittiva 215
2.1. Descrizione del bene 215
2.2. Cronologia 216
1972-1979 216
1980-1981 217
1982-1992 218
1992-2002 219
3. 1972-1980. Una vita da reperto? 222
4. 1981: una vita da star? 224
5. 1984-…L'intreccio dei destini 232
5.1. Il consolidarsi del discorso scientifico sui Bronzi 232
5.2. I Bronzi nel dibattito scientifico:
le controversie sull'attribuzione 233
5.3. Un'icona riconoscibile 236

5.4. Un patrimonio straordinario: i Bronzi
e il turismo organizzato 237
5.5. L'esperienza dei Bronzi: punti di vista soggettivi 240
6. La vita dei Bronzi di Riace oggi 242
6.1. I Bronzi nel Museo archeologico nazionale
di Reggio Calabria 242
6.2. I Bronzi nell'immaginario. La stampa nazionale 246
6.3. I Bronzi nell'immaginario: un sondaggio locale 250
7. Conclusione 254
Appendice 1
Articoli sui bronzi di Riace apparsi sulla stampa periodica
nel 1981 267
Appendice 2
I bronzi di Riace nei siti web di corsi universitari. Il caso USA 270

Appendici

Il Tempio Malatestiano a Rimini
A cura di Francesca Chiocci 277
Marengo
A cura di Burkhard Schwetje 283
Il Museo Tecnico Navale alla Spezia
A cura di Valentina Solari 286
Il Parco dell'Etna
A cura di Mnemosine con la collaborazione di Salvatore Caffo 291

torna indietro