Le soprintendenze regionali

Sul territorio nazionale operano 28 Soprintendenze per i beni ambientali ed architettonici, dislocate in 17 regioni (con esclusione cioè delle regioni autonome Sicilia e Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano). Esercitano i compiti di tutela ambientale e paesaggistica, oltre a quelli afferenti alla tutela, conservazione e restauro dei beni architettonici.
I poteri esercitati riguardano il controllo delle opere ricadenti nei confini territoriali di un solo comune, sia di natura privata che pubblica.
Le Soprintendenze partecipano inoltre all’istruttoria tecnica concernente il controllo delle opere sovracomunali e delle opere statali, nonché alle procedure di Valutazione di Impatto Ambientale.
A seguito dell’entrata in vigore del Regolamento di riforma del Ministero le Soprintendenze hanno cambiato la loro denominazione in Soprintendenze per i beni architettonici ed il paesaggio.

IL SOPRINTENDENTE per i beni architettonici e per il paesaggio autorizza ai sensi dell'articolo 156 del testo unico, i progetti relativi alle opere pubbliche ricadenti nel territorio di competenza e adotta i provvedimenti di annullamento di cui all'articolo 151 del testo unico.

Le 28 soprintendenze

http://www.ambiente.beniculturali.it/ufficio/soprintendenzeIE.html

torna indietro