Museo

"Museo, luogo della città di Alessandria d'Egitto, dove si intrattengono, a spese dello Stato, un certo numero di letterati che si distinguono per i loro meriti, come ad Atene si intrattenevano nel Partenone persone che avevano reso servizi importanti alla Repubblica. Il nome delle muse, dee e protettrici delle belle arti è incontestabilmente all'origine di quello di "museo"…. Il nome di museo ha avuto poi un senso più esteso e si applica, oggi, a tutti quei luoghi dove sono conservate le cose che hanno un rapporto immediato con le arti e le muse.
Il museo di Oxford chiamato museo ashmoleèen, è un grande edificio che l'Università ha fatto costruire per il progresso e la ricerca delle diverse scienze. Fu iniziato nel 1679 e concluso nel 1683. Nello stesso tempo E. Ashmole, scudiero, donò all'Università di Oxford una collezione di "curiosità" che lì furono raccolte e ordinate dal dottor Plot, che fu il primo conservatore del museo."

Diderot e d'Alambert
Encyclopédie

Per una affascinante storia del museo si indicano due volumi di grande fascino

1. R. Schaer: L'invention des musées Gallimard, Paris, 1994

2. A. Mottola Molfino: Il libro dei musei, Allemandi, Torino, 1992

"la tesi di questo libro, il suo filo conduttore, sta nella volontà di dimostrare che il museo d'arte è in se stesso un documento globale della storia della società. Il museo è stato ed è tuttora un'identità storica tra le più significanti della nostra cultura, poichè ogni museo rappresenta efficacemente la società, o il gruppo, la cultura e il gusto che l'hanno prodotto" (A. Mottola Molfino Il libro dei musei, Allemandi, Torino ,1992, pag.9)

tratto da: Mario Calidoni, "Museo, scuola, beni culturali"

torna indietro