Centro storico di Aksum

Situata nel nord dell'Etiopia, nella regione del Tigré, la città di Axum ha dato il suo nome al celebre regno omonimo, descritto in un testo greco del III secolo come il "terzo regno del mondo" e noto anche ai romani di quell'epoca. Questa capitale si trovava al termine di una via commerciale sulla quale passavano merci preziose come il corno di rinoceronte, l'avorio, il guscio di tartaruga e l'ossidiana. Axum conserva, su una vasta area, vestigia del suo passato splendore: stele giganti, la più alta delle quali (33 metri) è il più grande monolite conosciuto scolpito ed eretto dall'uomo (nella foto); colonne di pietra con incise leggende etiopiche e tombe reali. Secondo la leggenda, un tumulo ricopre la tomba della regina di Saba.

La parte ovest contiene le rovine di tre castelli del primo millennio della nostra era, e una basilica del XVIII secolo offre una testimonianza preziosa dell'architettura etiopica dell'epoca. Inserita nel 1980 nella Lista del patrimonio mondiale, Axum sarà oggetto di lavori di restauro, nel quadro della Campagna mondiale per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale etiopico.

L'antica città che secondo la leggenda fu la capitale del regno di Saba è stata ricostruita elettronicamente dagli studiosi del Cnr. Il paesaggio africano di più di 2000 anni fa si può adesso "visitare" virtualmente.
(leggi l'articolo: http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,134614,00.html).

In rete
TELERILEVAMENTO E REALTA' VIRTUALE:
IL PAESAGGIO ARCHEOLOGICO DI AKSUM (ETIOPIA)
http://www.mlib.cnr.it/vhn/Progetti_RV.htm#Aksum
http://www.clorofilla.it/salastampa/comunicatoprint.asp?comunicato=3444
http://www.geoesplora.net/report/museum.html



torna indietro