Altopiano del Tassili N'ajjer

Collocato nel Sahara centrale, nel sud-est algerino, questo immenso altopiano (tassili in berbero) dalla superficie di 72.000 kmq presenta un aspetto originale. Mediamente elevato (1500 m), termina ad ovest con uno scosceso dirupo, alto 500 m e lungo quasi 700 chilometri, il che ne fa una sorta di fortezza naturale accessibile solo da qualche gola profonda. L'interno è percorso da una rete di canyons che nascondono a volte stagni, sorgenti e addirittura corsi d'acqua permanenti costeggiati da vegetazione. In queste oasi vivono popolazioni tuareg sedentarie, insediate da un lungo tempo. Il resto dell'altopiano è percorso dai nomadi tuareg Ajjer che, a causa della siccità e della diminuzione delle risorse vegetali, tnedono a diventare sedentari anch'essi, fattore che costituisce una ulteriore minaccia per le già precarie risorse naturali. Il Tassili n'Ajjer è noto per le sue migliaia di pitture e incisioni rupestri, che ne fanno il più grande museo preistorico a cielo aperto del mondo. Queste vestigia neolitiche (6000-2000 a.C.) e molte altre tracce attestano l'occupazione della regione in un'epoca meno arida, in cui la flora e la fauna erano molto pi ricche. Il sito è stato incluso nella Lista del patrimonio mondiale nel 1982 in ragione della sua ricchezza culturale e del suo valore naturale. Nelle foto, buoi incisi di Tegarghart, presso Djanet, e cespuglio di una specie di Calligonum endemica nel Sahara, a Essendilene.

In rete
http://www.itinerariafricani.net/tassilin'ajjer.htm

torna indietro