Centro storico di Cracovia

L'antica città di Cracovia (Kracow in polacco) si erge sulla collina rocciosa di Wawel, a strapiombo sulla Vistola. La leggenda della fondazione della città narra che proprio in questo punto, sulla collina Krakus dominante una piccola ansa della Vistola, il leggendario Krak, principe e capo di una tribù slava, uccise con uno stratagemma il terribile drago che imperversava nel villaggio poco distante. Tale villaggio si sviluppò successivamente nella città che conosciamo.

Situata su una via commerciale tra l'Europa occidentale e l'Asia, questa città dalla rapida fioritura fu capitale del regno di Polonia dal XIV al XVI secolo. I suoi numerosi monumenti storici testimoniano la ricchezza del suo passato e della sua espansione culturale e commerciale.
Il Castello reale, di origine gotica, fu trasformato nel XVI secolo in una suntuosa residenza rinascimentale di stile italiano. Sulla piazza del Mercato, la più grande piazza medievale d'Europa, si erge l'imponente Mercato dei tessuti (XIV e XVI secolo).

La Cattedrale gotica (nella foto in alto) ospita le tombe dei re polacchi, e la basilica della Madonna contiene un capolavoro di scultura, il grande retablo in legno policromo creato da Veit Stoss nel 1477.

L'Università Jagellona, fondata nel 1364 dal re Casimiro Il Grande, fu dal XIV al XVI secolo uno dei centri principali della vita intellettuale nell'Europa orientale. Per lottare contro il rapido degrado di questo patrimonio storico, dovuto all'inquinamento, le autorità polacche hanno deciso di limitare i fattori di nocività in particolare chiudendo una vicina fabbrica e sostituendo il metano al carbone. Contemporaneamente, si continuano a restaurare gli edifici antichi nel quadro di un programma complessivo. Il centro storico di Cracovia è stato inserito nella Lista del patrimonio mondiale nel 1978.

 

In rete

Veit Stoss
siti in varie lingue (soprattutto tedesco) che contengono immagini di opere

http://www.kfki.hu/~arthp/html/s/stoss/index.html
http://www.gnm.de/English/H5.htm
http://www.muennerstadt.de/home/cont/vstoss_.htm
http://userpage.fu-berlin.de/~telehist/ambass/veit.htm

La città

http://www.polonia.it/itinerari/matopolska/cracovia_a.html (in italiano)

http://www.poland.pl/fotogramy/show.htm?photo_id=8707

torna indietro