Misure di accompagnamento per i corsi di Istruzione e formazione tecnico - superiore (IFTS)
IRRE Toscana, Regione Toscana, USR della Toscana

Obiettivi del progetto

  1. Favorire la conoscenza della Istruzione e Formazione Tecnica Superiore da parte dell'utenza potenziale e da parte delle imprese attraverso la diffusione della informazione.
  2. Far emergere l'offerta occupazionale per le figure professionali prodotte dall'IFTS.
  3. Creare un monitoraggio interattivo sulle esperienze in atto.
  4. Favorire opportunità di scambio e cooperazione tra soggetti impegnati nella loro progettazione e realizzazione, anche a livello nazionale e internazionale.
  5. Assicurare un livello di assistenza professionale agli operatori della formazione impegnati nella conduzione dei corsi.

Azioni

Informazione e sensibilizzazione

A. - creazione di un sito web contenente gli elementi informativi relativi alla Istruzione e Formazione Tecnica Superiore in generale ed ai singoli corsi IFTS attivati o da attivare, con link agli eventuali siti specifici ed indicazioni degli altri strumenti di supporto, sostegno, orientamento, informazione attivati, in particolare ai siti del M.I.U.R.., dell'INDIRE e della Regione Toscana .

B. - creazione di un help-desk telefonico e di sportello per l'orientamento degli utenti e la consulenza per la predisposizione, la realizzazione e la documentazione dei corsi IFTS Questa struttura si configura come una struttura di supporto permanente, finanziata con questo progetto per tre anni.Con possibilità di una sua articolazione su base provinciale o interprovinciale.

Come azioni specifiche:
C- materiale informativo a stampa contenente oltre alle indicazioni delle caratteristiche generali dei corsi IFTS, i servizi e le modalità di funzionamento dell'help-desk
C.bis - Momento regionale di presentazione delle misure di accompagnamento con la partecipazione dei responsabili provinciali e regionali

D. - tre incontri interprovinciali tra DS, FO, referenti progetti IFTS delle IS superiori, università e partner produttivi coinvolti per la sensibilizzazione e la diffusione della cultura degli IFTS

E. - Seminario regionale di analisi dei profili professionali per gli IFTS con la partecipazione Ente Regione, IRPET, Università, Associazioni Industriali, Associazioni Commercianti, Organizzazioni Sindacali.

F. - Convegno europeo di confronto tra esperienza toscana, esperienza nazionale ed esperienze europee sulla formazione post secondaria non universitaria. Enti da coinvolgere: Regione, Direzione Regionale MIUR, Direzione Nazionale MIUR, IRRE, Università, Associazioni produttori, Organizzazioni Sindacali.

Monitoraggio dei corsi

Il monitoraggio si articolerà lungo tre direttive:

G. - azioni di monitoraggio dei corsi attivati mediante l'utilizzo di questionari e audit nelle sedi dei corsi di testimoni privilegiati ad opera di team composti ciascuno da tre auditor.Gli operatori riceveranno una specifica formazione e un gruppo di progetto provvederà alla elaborazione di protocolli di audit ed ai questionari

H. - focus group con
dirigenti delle Unioni Industriali delle 10 province e della Regione,
dirigenti delle Camere di commercio delle 10 province e della Regione,
12 dirigenti di aziende che hanno partecipato o partecipano agli IFTS

Gli animatori dei focus (uno stimolatore, un registratore) riceveranno una specifica formazione e un gruppo di progetto provvederà alla elaborazione di protocolli di gestione dei focus e degli strumenti di registrazione dei risultati.

I. - interviste strutturate a testimoni privilegiati di strutture universitarie partecipanti ai corsi IFTS (10 interviste)
Gli intervistatori (due per ogni intervista) riceveranno una specifica formazione e un gruppo di progetto provvederà alla elaborazione dei protocolli della intervista.

I risultati di queste azioni di monitoraggio verranno sintetizzate da un apposito gruppo in un Rapporto di sintesi dei vari elementi fattuali e di percezione raccolte nelle azioni di audit, nei focus group e nelle interviste strutturate.

Formazione

Le ipotesi progettuali iniziali sono state messe a confronto con i bisogni formativi espressi dai referenti dei corsi attraverso tre seminari d'ascolto. I risultati dei seminari di ascolto indicano:
- come destinatari privilegiati della formazione

1. i referenti provinciali
2. progettisti (a cui abbinare i coordinatori )
3. i tutor
4. il personale amministrativo della scuola

- come bisogni formativi

1. la progettazione (progettazione per unità formative capitalizzabili; progettazione integrata; valutazione)
2. la realizzazione- il coordinamento, il tutoraggio ….
3. la gestione e rendicontazione

- come metodologia

1. il seminario residenziale con richiamo
2. il laboratorio

Sulla base delle mergenze emerse verranno riprogettate le iniziative di formazione, che saranno seguite da un apposito gruppo di progetto e supervisione. Le attività di formazione organizzate in maniera omogenea su base interprovinciale favoriscono la costruzione di nuclei interprovinciali di riferimento per lo sviluppo degli IFTS

Documentazione

Le attività di documentazione si svilupperanno sulle seguenti direttrici:

P. - costruzione di un modello di documentazione dei percorsi IFTS; raccolta e pubblicazione in rete

Q. - creazione di un team di supporto alla documentazione dei percorsi IFTS ed alla raccolta dei moduli e dei materiali didattici prodotti nei corsi da rendere disponibili sul sito web delle misure di accompagnamento degli IFTS e nel sito TRIO della Regione Toscana

R. - attività specifica di formazione di competenze documentalistiche finalizzate ai corsi IFTS; 30 operatori delle IS; 1 corso due giorni residenziali

Organizzazione

Il servizio per le Misure di accompagnamento per i corsi IFTS si svolge sotto la responsabilità del Direttore dell'IRRE Toscana.
Il servizio organizzato su base regionale con sede presso l'IRRE della Toscana opera in collaborazione con gli Uffici dell'Assessorato Regionale per la formazione, Istruzione e lavoro, con gli Uffici della Direzione Regionale del MIUR, le strutture universitarie coinvolte nei percorsi IFTS, i centri per l'impiego, le Associazioni imprenditoriali e le Istituzioni scolastiche sede di IFTS.

Comitato di indirizzo

Composizione
Assessore Regionale per la formazione, istruzione e lavoro o un suo delegato
Presidente CdA IRRE o un suo delegato
Direttore Regionale MIUR o un suo delegato.
Direttore dell'IRRE

Compiti
Fornire le indicazioni generali per lo sviluppo del progetto
Supervisionare lo sviluppo del progetto
Approvare il Rapporto di monitoraggio
Approvare i progetti esecutivi delle singole azioni

Gruppo di progetto e di gestione

Composizione
Responsabile del gruppo
4 progettisti

Compiti
Definire i progetti operativi dettagliati per le varie azioni
Supervisionare lo sviluppo delle azioni progettate
Redigere il Rapporto sul Monitoraggio

Gruppo per la formazione

Composizione
Responsabile
6 progettisti

Compiti
Progettare i protocolli e gli strumenti per le varie azioni di formazione
Organizzare le azioni di monitoraggio

Servizio permanente

Composizione
Responsabile
unità di personale a contratto


Compiti
Help desk
Documentazione
Segreteria organizzativa
Amministrazione





Torna all'indice progetti


Coordinatore progetto
Gloria Bernardi
055/4371755
bernardi@irre.toscana.it
Referenti dei settori
Formazione: Lucia Maddii
Help-desk: Valeria Succi
Alberto Moreni

Monitoraggio: Gloria Bernardi


Sito IFTS IRRE Toscana


INDIRE sta realizzando un nuovo strumento on line per la gestione dei corsi
I gestori che desiderano sperimentarlo possono inviare richiesta
via mail a bernardi@irre.toscana.it e
ifts@indire.it

Realizzati 3seminari d'ascolto
per referenti provinciali, IS, Aziende e Agenzie,
Gestori dei corsi IFTS

29 marzo
30 marzo
5 aprile
LEGGI il REPORT

Sito nazionale IFTS

Siti regionali

Sito IFTS MIUR



Componenti Gruppo di progetto e gestione

G. Bernardi, L.Maddii,
A. Moreni, V.Succi
IRRE Toscana

Margherita Marchesiello
Regione Toscana

Lauro Seriacopi
USR per la Toscana

Caterina Olrandi
INDIRE

Sara Mele
IRPET

Mauro Di Grazia
Luigi Di Pietro
Romano Gori
Dirigenti Scolastici

Daniela Polverini
Danilo Raveggi
Segreteria